Ester Ponti

103 anni
ospite della Residenza Anni Azzurri di Carmagnola (TO) dal 2001

Ester: 103 anni di pura energia e non sentirli. “Cerco di non fermarmi finchè posso”

Ester Ponti, 103 anni solo sulla carta. Lucida, allegra, brillante. Attenta al suo aspetto, sempre in ordine e con una vera passione per i vestiti colorati e gli accessori. Non va da nessuna parte senza la sua borsetta.

Nata nel 1913, ci racconta della sua vita. Una famiglia numerosa composta da padre, madre, due sorelle e due fratelli.

Parlando della sua infanzia, ricorda che dopo la scuola andava da una sarta per imparare a cucire e che le piaceva andare a ballare nelle balere, le ragazze da una parte, i maschi dall’altra. “Il piano iniziava a suonare e i ragazzi ci invitavano a ballare”.

Quando invece voleva andare al cinema e chiedeva a suo padre se le dava “un soldo”, lui rispondeva “Andate a vedere le figure fuori, è come dentro”. Solo il papà lavorava e la sua paga doveva bastare per tutta la famiglia.

Ester ha vissuto entrambe le guerre, ma questo non le ha mai tolto il sorriso. “Quando ero giovane dovevamo stare attenti a non sprecare nulla, con un solo stipendio per tutta la famiglia non si poteva. Ma abbiamo vissuto bene, non abbiamo mai fatto la fame, non c’era il superfluo, ma eravamo contenti. Non come adesso che vogliono tante, troppe cose e non basta mai”.

Anche con la cucina dovevano arrangiarsi con quello che c’era. Ester sorride quando parla della polenta con il merluzzo del venerdì o del bollito della domenica. A Pasqua suo padre portava a casa un ovetto di cioccolato e lei lo divideva con i suoi fratelli. Anche Ester è brava a cucinare, faceva la minestra con le erbe del bosco e tutto ciò che raccoglieva nel campo.

Si è sposata l’11 aprile del 1939; il 6 aprile del ‘40 nasceva la prima figlia e, nel ’46, il maschio. Parlando dei figli, li definisce  “i miei gioielli”. Ha quattro nipoti e sei pronipoti.

Vive in residenza da 15 anni, dal 30 novembre 2001; è entrata per un soggiorno temporaneo con la sua consuocera, poi si è trovata bene ed è rimasta. I primi anni, ogni giorno faceva 10 giri a piedi in cortile la mattina e 10 al pomeriggio. Ora ha smesso, ma continua a fare ginnastica ogni mercoledì. La sua vista non è più quella di una volta, ma quando deve giocare a tombola si fa “prestare gli occhi” dal suo amico Adriano.

Ester Ponti

"Ho Lavorato in cascina dal nonno, poi ho fatto l’operaia, la casalinga e la mamma. Ora sono qui e mi riposo"

Nome: Ester Ponti
Occupazione: bisnonna
Hobby: giocare a tombola
Passatempi: parlare con gli altri ospiti della residenza

 

Questa la lunga e serena vita di Ester, moglie, madre, nonna e bisnonna, che ha sempre affrontato tutto con il sorriso negli occhi e che ha sempre una parola gentile per tutti.

Residenze Anni Azzurri s.r.l.
Via Durini, 9 - 20122 Milano
tel. 02 6713281 - fax 02 67132855
Capitale Sociale Euro 27.079.034,00 i.v.
Codice Fiscale e Partita IVA 09736360158
R.E.A. di Milano n.1312510
Registro Imprese di Milano 09736360158
Società a socio unico
Direzione e Coord. art. 2497 C.C.: Kos S.p.A.

Seguici su
© 2017. Residenze Anni Azzurri s.r.l. Tutti i diritti riservati. Privacy policy
800 131 851